Homepage » Garantiamo l’istruzione ai giovani del Myanmar

Garantiamo l’istruzione ai giovani del Myanmar

U

K804

Myanmar
Padre Arockiasamy
€13.065

842

giovani coinvolti

Progetto

La precaria situazione socio-politica del Myanmar ha costretto più di un milione di persone a vivere da sfollati a causa del dilagare del conflitto nel Paese. Sempre più bambini e ragazzi abbandonano la scuola: alcuni perdono il loro diritto all’istruzione, altri sono in fuga a causa di conflitti etnici e degli attacchi alle scuole. Questo progetto vuole promuovere l’istruzione e l’inserimento lavorativo dei ragazzi dai 9 ai 24 anni, garantendo il loro diritto a essere formati, sia a livello scolastico, sia umano, offrendo loro la possibilità di riprendere gli studi ed essere seguiti e accompagnati.

In alternativa alla scuola tradizionale, considerando i percorsi di vita e scolastici turbolenti dei giovani, si è scelto di realizzare le attività in centri educativi (Dayamit Community College, il centro Nghet Aw San Boys e la Htauk Kyant Training School for Girls) tramite corsi più flessibili e un accompagnamento più attento e costante. Tenendo conto della situazione di fragilità in cui si trovano bambini e ragazzi, il progetto prevede anche controlli medici mensili, supporto psicologico ed esperienze di aggregazione e svago attraverso lo sport e la musica.

Swiper released under MIT license, Copyright (c) 2019 Vladimir Kharlampidi

Obiettivi

realizzare corsi di formazione professionale (meccanica, muratura, elettronica, catering, make up, saldatura, cucito...)
realizzare corsi scolastici (inglese, matematica, lingua birmana, contabilità)
attivare uno sportello di supporto psicologico
organizzare esperienze aggregative e di svago
Country image

Myanmar

Il Myanmar è uno Stato dell’Asia Sud orientale abitato da 53,5 milioni di persone suddivisi in più di 135 gruppi etnici diversi. Seppur considerata una delle economie più in crescita negli ultimi anni, decenni di guerre civili e disordini hanno contribuito ad alti livelli di povertà

e carenze infrastrutturali. Il 1 febbraio 2021 il generale Min Aung Hlaing ha guidato un colpo di stato militare che ha portato all’arresto del consigliere di Stato Aung San Suu Kyi e del Presidente Win Myint, e a cui sono seguite proteste e scontri in tutto il Paese.

Responsabile progetto

Padre Arockiasamy
Missionario del Pime
Padre Barnabas Arockiasamy è originario dell'India e ha lavorato in Thailandia dal 2013 al 2023.

ALtri progetti

Contrasto a dispersione scolastica ed emarginazione sociale in Tunisia

K815

Tunisia

Fratel Monti

Formazione per bambini e giovani con disabilità

K814

Camerun

Padre Fenaroli

Un nuovo asilo per la comunità di Kohsla

K810

Cambogia

Padre Tulino

Riso per i ragazzi dell’ostello St. Benedict

K806

Bangladesh

Padre Calegari