Homepage » Blog » Padre Daniele e la forza della debolezza

Padre Daniele e la forza della debolezza

Sognava di andare in Africa, Asia o America latina, invece si è ritrovato nel letto di un ospedale. Ma da lì è partito per rileggere la sua vocazione missionaria. Con esiti provocatori che ci riportano all'essenziale

In questa puntata abbiamo incontrato un testimone che ha vissuto sulla sua pelle, in tutti i sensi, un percorso di passione e di rinascita. Una storia particolare, quella di padre Daniele Criscione, oggi missionario del Pime negli Stati Uniti, a Detroit, che ha saputo riscoprire la sua vocazione missionaria affrontando un viaggio scomodo e inatteso, come quello della malattia.

Da giovane missionario padre Daniele, terminati gli studi e la preparazione, si immaginava in Africa, in Asia o in America latina, ma si ritrova invece nelle corsie di un ospedale, in una situazione completamente diversa e indesiderata, dalla quale parte per rileggere la sua storia personale.

Passando attraverso un calvario fisico pesante, ripercorre anche la sua scelta di vita come missionario, con esiti originali e provocatori che ci riportano all’essenziale dell’esistenza (e della fede).
Una testimonianza autentica e sincera, che ci prepara alla Pasqua.

Articoli correlati

Padre Pavan in Amazzonia: storie semplici di vita e di fede

Sudafrica, liberi e diseguali

Parabole bengalesi

Pierfrancesco Corti: sempre con il Bangladesh nel cuore