Assistenza sanitaria persone con disabilità a Maroua (ALP)

Progetto gestito dalla famiglia Santambrogio, volontari dell'Associazione Laici Pime

K734

Paese

Camerun

Beneficiari

Persone con disabilità presso il centro Shalom

Donne accolte al Centro Casa per la vita

Responsabile della missione

padre Danilo Fenaroli

Gabriella e Gianluigi Santambrogio - volontari ALP a Maroua

Il progetto si sviluppa nella Regione dell’Estremo Nord del Camerun e prevede l’inserimento di due volontari ALP (Associazione Laici Pime) nella missione di Maroua.

I volontari Gabriella e Gianluigi si occuperanno della gestione del progetto e svolgeranno diverse attività presso il Centro Shalom e la Casa per la vita.

Maroua

A Maroua, nell’Estremo Nord del Camerun, sono presenti due realtà molto attive in ambito sociale e sanitario: il Centro Shalom che opera a favore di minori e giovani con disabilità, e la Casa per la Vita, che si occupa dell’accoglienza di donne in situazione di fragilità e di emarginazione sociale.

Queste due importanti realtà sono gestite dalla Fondazione Betlemme di Mouda, opera sociale privata gestita dai missionari del PIME e dai SODC (Silenziosi Operai della Croce).

Obiettivo del progetto

L’obiettivo del progetto è migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità, dando sostegno e supporto alle loro famiglie (o al contesto parentale). Il progetto desidera inoltre creare sensibilità nella comunità locale per favorire l’accettazione e l’integrazione delle persone con disabilità.

Attività

Coordinamento delle attività dei due Centri;

Supporto e supervisione all’equipe educativa dei Centri;

Censimento delle situazioni di disabilità presenti sul territorio di Maroua e zone limitrofe;

Formazione alle famiglie riguardo le tecniche base di riabilitazione motoria delle persone con disabilità.

Download

K734.pdf

Obiettivo di progetto - € 113.425

Da raccogliere - € 102.356,58