Filippine

Filippine

Con circa 100 milioni di abitanti (un decimo dei quali vive e lavora fuori dal Paese), le Filippine – un arcipelago di oltre settemila isole – rappresentano il dodicesimo Paese più popoloso al mondo e il principale Paese cattolico dell’Asia (l’80% della popolazione si professa tale).
L’interesse del PIME per le Filippine nasce a metà degli anni Sessanta, in concomitanza con una serie di espulsioni di missionari dalla Birmania. I primi tre missionari vi arrivano nel 1968.
In questa nazione il PIME ha avuto ben 3 missionari martiri (i PP. Favali, Carzedda e Tentorio) e altri due sono stati rapiti e, più avanti, liberati.
La presenza del PIME nell’Isola di Mindanao, al sud del paese, è sempre stata motivata dalla ricerca di dialogo con i musulmani (con la fondazione Movimento per il Dialogo islamo-cristiano Silsilah) e dall’attenzione verso le popolazioni tribali non cristiane.
Dagli inizi fino a oggi il PIME ha lavorato e lavora nell’area metropolitana di Manila, e in alcune diocesi vicine, oltre che nelle diocesi di Zamboanga, Pagadian, Kidapawan, Dipolog e nella prelatura di Ipil, nell’isola di Mindanao, e sull’isola di Antique.