Homepage » Emergenza profughi Sudan

Emergenza profughi Sudan

In Ciad continuano ad arrivare migliaia di profughi ogni giorno: sono sudanesi che fuggono dal conflitto interno al loro Paese, scoppiato a metà aprile tra l’esercito regolare e il gruppo paramilitare Rapid Support Forces (RSF).

A fine maggio 2023, secondo l’Alto Commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr), erano oltre 100.000 quelli che avevano varcato la frontiera. L’Unhcr riporta che «Quasi il 90 per cento è composto da minori e donne, tra queste molte di loro sono incinte. Un quinto dei bambini tra i 6 e i 9 mesi sottoposti a screening è risultato gravemente malnutrito».

Per garantire un intervento tempestivo, abbiamo attivato una raccolta fondi per far arrivare, attraverso fratel Fabio Mussi, missionario del Pime, e la Chiesa del Ciad, un aiuto a migliaia di persone che hanno perso tutto.

Come aiutare

È possibile donare attraverso i consueti canali immettendo la causale

S148 – Emergenza profughi Sudan

  • Versamento on line con Carta di credito (Visa,Cartasì, Mastercard, American Express) o Paypal cliccando sul bottone qui sotto
  • Bonifico bancario: intestato a Fondazione Pime Onlus
    IBAN IT89M0623001633000015111283
    Si prega di mandare sempre una mail di conferma dell’avvenuto bonifico a uam@pimemilano.com, specificando nome, cognome, indirizzo, codice fiscale, luogo e data di nascita (dati utili all’emissione del documento valido per la detrazione fiscale).
  • Conto corrente postale: n. 39208202 intestato a Fondazione Pime Onlus.

Approfondisci

Leggi la lettera

Leggi la lettera inviata da fratel Fabio Mussi per descrivere la siutazione.

Scarica il pdf

Scopri di più

Leggi gli articoli e le testimonianze che “Mondo e Missione”, la rivista dei missionari del Pime, sta raccogliendo sulla situazione del Sudan e del Ciad.

Vai al sito