Time Out. Spazio studio extra-ordinario

Destinatari

Studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado

Allestimenti in sede PIME

Milano, via Monte Rosa 81
Busto Arsizio (VA), via L. Lombarda 20

Time Out. Spazio studio extra-ordinario

Un tempo e uno spazio per gli adolescenti, per fermarsi e trovare gli strumenti per affrontare le sfide che incontrano a scuola.

Tempo di presenza, supporto e guida per gli adolescenti che saranno condotti a conoscere se stessi e a scoprirsi capaci di scegliere strade per aprirsi all’Altro, passando dal ricevere aiuto al donare ciò che si è.

A Milano A Busto Arsizio Diventa volontario

Che cosa si fa?

La proposta si suddivide in studio assistito o studio individuale. Sono previsti momenti di convivialità, incontri sui temi di attualità e con i missionari del Pime, sarà attivo uno sportello di ascolto con l’educatrice di riferimento e percorsi di orientamento per i ragazzi di quinta superiore.

Gli obiettivi

Accompagnamento allo studio: due volte a settimana i ragazzi vengono seguiti nelle materie scolastiche dai volontari, per riuscire ad acquisire maggiori strumenti per comprendere, memorizzare e saper esprimere gli argomenti da studiare.

Supporto della fase adolescenziale mediante dibattiti o incontri su alcune tematiche che toccano i ragazzi direttamente,  partendo da stimoli colti direttamente da loro.

Crescere nella capacità di incontrare e aprirsi all’altro: con i pari, i volontari e l’educatore per mettere a disposizione i propri talenti e conoscendo quelli altrui vivere uno scambio reciproco.

Educare i ragazzi alla cura: ragazzi verrano responsabilizzati nel prendersi cura degli altri componenti del doposcuola e degli ambienti.

Affiancamento personale: grazie a un’educatrice che cura la parte scolastica e personale dello studente.

Orientamento: supporto e accompagnamento nelle scelte di vita e di studio

milano

Info

Dove: Centro Pime, via Monte Rosa 81 - 20149 Milano

Durata: 4 ore al giorno

Costo: È richiesta una quota annua minima di 15€ da versare insieme all’iscrizione in contanti o tramite bonifico bancario

Possibilità di usufruire degli spazi o della Caffetteria Pime per il pranzo dalle 14.00 alle 14.30

Orari e giorni

Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì

Dalle 14.30 alle 18.00

Contatti

Francesca Morgante tel. 338 422 1252 (anche Whatsapp)

Mail: timeout@pimemilano.com

Iscriviti

Download

Regolamento-Time-Out-2022_23.pdf

Download

Progetto-TIME-OUT-per-scuole-e-parrocchie.docx.pdf

Download

DELEGHE-e-USCITA-AUTONOMA-MINORENNI-TIME-OUT.docx-1.pdf

Busto Arsizio

Info

Quando : da marzo 2023

Dove: casa del Pime di Busto Arsizio, via Lega Lombarda 20, Busto Arsizio

Durata: 4 ore e mezza al giorno

Costo: È richiesta una quota minima di 10€ valida fino a dicembre 2023 da versare insieme all’iscrizione in contanti o tramite bonifico bancario

Orari e giorni

Martedì e giovedì

Dalle 14.30 alle 18.00

Contatti

Tel. 0331 350833 oppure 333 3512140

Mail: educazionebusto@pimemilano.com

Iscriviti

Download

Regolamento-Time-Out-Busto-Arsizio.pdf

Download

Progetto-TIME-OUT-scuole-Busto-Arsizio.pdf

Download

DELEGHE-e-USCITA-AUTONOMA-MINORENNI-TIME-OUT-Busto.pdf

DIVENTA VOLONTARIO DI TIME OUT

Time Out vuole essere un luogo di incontro a partire anche dalla presenza dei volontari.

Cosa fa un volontario?
– si affianca agli studenti per lo studio delle materie in cui è più competente
– supervisiona lo spazio studio ed è pronto a supportare i ragazzi in caso di richiesta di aiuto rispetto al compito da svolgere
– vive con gli adolescenti momenti di convivialità

I volontari saranno seguiti dalla coordinatrice del progetto anche attraverso momenti di formazione, di confronto e di verifica circa l’andamento di Time Out.
Non è necessario essere un professore per essere volontario, occorre solo avere il desiderio di donare del tempo ai ragazzi e avere tanta passione per mettersi al servizio.

Se sei interessato contattaci!

Volontari - Contatti

A Milano: Francesca Morgante 338 422 1252 (anche WhatsApp)  morgante@pimemilano.com

Time Out è un progetto realizzato con il contributo di Regione Lombardia grazie al bando Together.